Il Marchio – Il Regolamento – La Tutela


Il marchio identificativo della liuteria cremonese, fortemente voluto dalla Camera di Commercio di Cremona unitamente al Consorzio Liutai & Archettai “Antonio Stradivari” CREMONA e dalle Associazioni artigiane ed appoggiato dall’Unione Regionale delle Camere di Commercio e dalla Regione Lombardia, rappresenta il tentativo di valorizzare la liuteria cremonese contemporanea nel mondo. Una scommessa importante di riqualificazione di un settore dell’artigianato artistico tradizionale che, basato tuttora su tempi e tecnologie del passato, risulta penalizzato dalle moderne logiche economiche di standardizzazione industriale e di commercializzazione dei prodotti.

L’istituzione del marchio Cremona Liuteria risponde dunque alle esigenze di sviluppo professionale del settore, costituendo un primo fondamentale passo per la tutela e la garanzia degli strumenti cremonesi.

Tale operazione rappresenta numerosi vantaggi:

più trasparenza per il mercato,
sicurezza per gli acquirenti di entrare in possesso di strumenti garantiti,
una banca dati gestita dalla SIAE con possibilità di verifica costante dell’autenticità dello strumento.

Premesso che l’attività del liutaio richiede un lungo iter formativo, attitudini e sensibilità particolari, nonché una prolungata esperienza pratica, e che per ottenere buoni strumenti, sia a livello acustico che stilistico, occorre disporre di alta qualità dei materiali e cura estrema nella lavorazione, nel rispetto delle tecniche costruttive tradizionali, l’istituzione del marchio Cremona Liuteria si propone di:

garantire le caratteristiche artigianali e la provenienza degli strumenti;
tutelare l’esercizio dell’attività liutaria;
promuovere la cultura liutaria nel mondo ed in particolare la liuteria contemporanea, sviluppando in particolare attività volte alla sensibilizzazione dei musicisti.

La collaborazione della SIAE rende effettiva la tutela sul mercato della qualità e dell’origine degli strumenti, attraverso l’utilizzo di appositi bollini anticontraffazione da apporre sui certificati degli strumenti e la registrazione dei singoli strumenti certificati in una banca dati, operativa proprio a Cremona.

Regolamento d’uso del marchio collettivo “Cremona liuteria”

 

LA TUTELA

Il Regolamento adottato dal Consorzio Liutai “Antonio Stradivari” – CREMONA – organismo gestore del marchio – stabilisce per i consorziati l’impegno ad osservare la massima integrità morale nell’esercizio dell’attività liutaria.
Impone inoltre il rispetto – in tale ambito di attività – delle leggi vigenti ed in particolare quelle sul lavoro, sul commercio e sulla concorrenza e l’adozione di tecniche e pratiche costruttive non deleterie per l’immagine artistica della liuteria cremonese tradizionale.

Ribadendo tali principi, nel regolamento d’uso del marchio collettivo il Consorzio detta le regole cui devono attenersi sia i liutai iscritti che i licenziatari per ottenerne l’uso:
Essere iscritti all’albo artigiani ed avere una specializzazione con particolare riferimento ai seguenti strumenti musicali: violini, viole, violoncelli, contrabbassi, viole d’amore, viole da gamba, strumenti a pizzico arpa e chitarra
Svolgere la propria attività produttiva nel territorio della Provincia di Cremona

Inoltre gli strumenti dovranno:

Essere realizzati senza l’impiego di attrezzature o tecnologie utilizzate per la fabbricazione industriale o su larga scala

Essere verniciati senza utilizzo di verniciatura a spruzzo sia esso a compressione che a bocca

Essere prodotti e finiti all’interno dei propri laboratori senza utilizzare semilavorati industriali se non per le parti accessorie di seguito elencate: ponticelli, tastiere, capotasti inferiori e superiori, mentoniere, anime e filetti per gli strumenti

Essere prodotti con i seguenti materiali: legno di abete, acero, ebano, salice, pioppo, palissandro, mogano, cedro e/o altre essenze tradizionalmente utilizzate nella costruzione degli strumenti

Essere costruiti nel rispetto delle tecniche di lavorazione tipiche della tradizione liutaria cremonese e sue evoluzioni