Paris, world’s capital of violinmaking

The UNESCO’S headquarters will be hosting, on May, 6 and 7, some events that will celebrate the admission of “violin making know-how” of the city of Cremona to the UNESCO’s Representative List of Intangible Heritage of Humanity, happened on 5 December 2012.

The art of making bowed stringed instruments in Cremona developed in the sixteenth century with Andrea Amati and continued on with the luthiers of his family and with the Guarneri family; the art was perfected in the seventeenth and eighteenth centuries by Antonio Stradivari.

This knowledge has been passed down through the ages from master to student, often from father to son, and refined in practice, through exclusively manual methods and an in-depth knowledge of materials and construction techniques

The “Antonio Stradivari” Consortium of Violin Makers Cremona was established in 1996 to promote and enhance contemporary violin making in Cremona that follows and respects traditional craftsmanship. The Consortium is made up of approximately sixty master luthiers in the Cremona province.

In order to safeguard the work of their members, the Consortium has developed, in collaboration with the Chamber of Commerce and the Artisan Associations, the “Cremona Liuteria” trademark. This trademark ensures that certified instruments are handmade by a professional violin maker in Cremona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Parigi, capitale della liuteria cremonese nel mondo

La sede dell’UNESCO a Parigi ha ospitato nei giorni 6 e 7 maggio diversi eventi al fine di celebrare l’inserimento del “saper fare liutario” della Cittŕ di Cremona nella lista rappresentativa del Patrimonio Immateriale dell’Umanitŕ dell’UNESCO, accaduto il 5 dicembre 2012.

L’arte di costruire strumenti ad arco si sviluppa a Cremona nel XVI secolo con Andrea Amati, prosegue con i liutai della sua famiglia, con i Guarneri, e si perfeziona fra XVII e XVIII secolo con Antonio Stradivari.

Un sapere tramandato attraverso i secoli nel rapporto diretto tra maestro e allievo, spesso di padre in figlio, e raffinato nella pratica, attraverso metodi esclusivamente manuali e conoscenze approfondite su materiali e tecniche di lavorazione.

Il Consorzio Liutai “Antonio Stradivari” č stato creato nel 1996 per promuovere e potenziare la liuteria contemporanea Cremonese che opera nel rispetto della tradizione artigianale. Attualmente, al Consorzio aderiscono circa sessanta maestri liutai di Cremona e provincia.

Per salvaguardare il lavoro dei liutai il Consorzio ha messo a punto, in collaborazione con la Camera di Commercio e le Associazioni Artigiane, il Marchio “Cremona Liuteria”.

Il Marchio “Cremona Liuteria” garantisce che lo strumento certificato č costruito artigianalmente da un maestro liutaio professionista cremonese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Wishlist 0
Continue Shopping